Recensione | "Quando all'alba saremo vicini" di Kristin Harmel

Buon giornooo carissimi lettori..
La settimana del mio blog comincia con la recensione di un libro che ho letteralmente divorato durante il weekend e che mi ha fatta emozionare e piangere, praticamente dall'inizio alla fine, e non mi succedeva davvero da tempo.. Sto parlando del meraviglioso libro di Kristin Harmel, Quando all'alba saremo vicini.
Volevo precisare che l'edizione originale è della Garzanti, con una cover diversa. Ma io l'ho acquistato alla libreria Mondolibri, con l'adesione al club Euroclub, di cui vi ho parlato qui


Titolo: Quando all'alba saremo vicini
Autore: Kristin Harmel
Editore: Mondolibri
Anno di pubblicazione: 2015
Numero di pagine: 336
Prezzo: € 14, 00










Sinossi.
È quasi sera, l’aria è tiepida e le sfavillanti luci della Quarantottesima strada si stanno accendendo una per una. A Kate sembra quasi che stiano indicando il percorso del suo cammino. Non le manca proprio niente per essere di nuovo felice: ama il suo lavoro di musicoterapeuta e, a casa, il suo compagno Dan la sta aspettando per portarla alla grande festa che ha organizzato per festeggiare il loro fidanzamento. Ma anche se non riesce a confessarlo nemmeno a sé stessa, Kate non ha ancora superato il dolore che si nasconde nel suo passato. Perché dodici anni prima l’uomo che amava più di tutti al mondo, Patrick, suo marito, se n’era andato, all’improvviso, proprio prima di confidarle un segreto che avrebbe cambiato per sempre la loro vita. Kate non è mai riuscita a scoprire di cosa si trattasse. Eppure adesso, quando tutto sembra lontano, Patrick inizia ad apparirle in sogno. È insieme a una bambina, e stanno cercando di dirle qualcosa. All’inizio Kate crede sia solo un incubo. Ma quando per caso conosce una bambina identica a quella del sogno, capisce di non potere più ignorare il passato. Perché negli occhi di quella ragazzina si nasconde una rivelazione sconvolgente, un segreto lontano, forse lo stesso che Patrick avrebbe voluto rivelarle anni prima. E che forse adesso può far guardare Kate al futuro con occhi nuovi. Occhi pieni di luce e gioia, come quelli che brillano di fronte a una nuova alba.

L'autrice.
Kristin Harmel è nata a Boston e risiede in Florida. Appassionata di scrittura da sempre, dopo la laurea in Letteratura è diventata autrice di reportage per "People". Collaboratrice di "Glamour" e altri magazine americani, è opinionista di trasmissioni televisive come "Good Morning America". Ha pubblicato il best-seller internazionale Finchè le stelle saranno in cielo.


"Devi lasciare andare le stelle
per amare la luce
di un nuovo giorno."

Come dicevo nell'introduzione, non mi capitava da tanto tempo di piangere a dirotto durante la lettura di un libro. Precisamente dalla lettura del libro di Margaret Mazzantini "Venuto al Mondo", questo libro mi ha distrutta dentro e ancora oggi lo porto nel cuore ed è stato l'unico libro, fino a qualche giorno fa, a straziarmi l'anima. Sono passati tanti anni da quella lettura, nel frattempo ho letto libri bellissimi, che mi hanno emozionata, commossa, ma mai nessuno mi aveva provocato lo stesso stato d'animo di Venuto al Mondo. Nessun libro fino a questo.
Quando all'alba saremo vicini, è un libro che è riuscito ad entrarmi dentro e ha toccato le corde più profonde della mia anima. Devo essere sincera, non me l'aspettavo. Avevo visto qualche recensione su youtube e avevo letto la trama, certo già dalla trama si evince che la storia non è molto allegra, visto che parliamo di una donna che ha perso l'amore della sua vita, ma davvero non credevo che mi avrebbe fatto questo effetto.
E' difficile parlare di questo libro senza entrare nei dettagli, ma ci proverò attenendomi a ciò che è rivelato nella sinossi e soprattutto concentrandomi sulle emozioni che ha suscitato in me.
Kate è una donna che ama profondamente l'uomo che ha deciso di sposare, suo marito Patrick, insieme sono perfetti. Kate è sicura di aver trovato l'amore della sua vita, finchè questa stessa vita, crudele, beffarda, decide di portarglielo via per sempre... Sono passati dodici anni dalla morte di Patrick e Kate sembra pronta ad andare avanti, ha un nuovo fidanzato Dan, un nuovo lavoro come musicoterapeuta che ama, ma qualcosa dentro di lei non va.. Il senso di colpa inizia ad affiorare, teme di fare un torto a Patrick sposando un altro uomo e non riesce a capire se sta facendo la cosa giusta. Ma qualcosa la guiderà verso la strada a lei destinata. Inizierà a fare dei sogni che gli appariranno vividi, come fosse la realtà, dei sogni in cui il suo Patrick è vivo, è accanto a lei e lei può di nuovo ascoltare la sua voce, sentire il suo odore, odore di casa e di famiglia, toccarlo, sentire il calore del suo corpo, baciarlo. Tramite questi sogni Kate vedrà la vita che avrebbe vissuto se Patrick non fosse morte, una vita in cui oltre a lei e Patrick, ci sarebbe stata anche una bambina, una figlia che lei ama con tutto il cuore. Una figlia che nella vita reale non ha e non potrà mai avere perchè Kate ha da poco scoperto la sua infertilità. Ma non è tutto, Kate capisce che i sogni che fa, celano qualcosa di più importante, una verità che non riesce ad emergere nella vita reale. Questi sogni la guideranno verso un futuro che non si aspetta, verso una gioia che pensava di aver sepolto insieme a Patrick. Una serie di coincidenze la congiureranno con il suo vero destino, e sembra quasi che a muovere i fili di queste coincidenze sia proprio l'amore della sua vita, Patrick. 
Io ho amato tutto di questo libro, ho amato tantissimo il lavoro della protagonista, il suo bisogno di aiutare gli altri, in particolare i bambini con bisogni speciali, attraverso la musica, ho amato lo stile dell'autrice così dolce e semplice nello scrivere fatti e eventi drammatici, l'aria di nostalgia che caratterizza l'intera storia, questo continuo alternarsi tra l'attuale vita della protagonista e la sua vita come sarebbe stata accanto a Patrick. Mi ha spezzato il cuore vedere come cambia la vita delle persone se non accadessero certe tragedie come la morte di un marito e mi ha commosso vedere come chi non c'è più, possa comunque guidarci verso la direzione giusta, verso la verità. Io credo veramente che le persone che ci lasciano per sempre, rimangono comunque accanto a noi, mi piace pensare che ci mandino dei segnali per farci riconoscere le cose giuste e quelle sbagliate, mi piace credere che continuano a starci accanto illuminando il nostro percorso di vita. Kate, credendo in tutto ciò, riesce a restare in piedi, a non perdere mai la speranza, a lottare contro una vita che sembra negargli ogni possibilità di essere felice. Ma lei, con la sua forza interiore, con la forza che gli ha donato l'amore di e per Patrick saprà conquistarsi il suo bel lieto fine e godere finalmente delle gioie che la vita, se vuole, sa concederci.
Un libro assolutamente consigliato a tutti. E' davvero bello, bello, bello. Emozionante, toccante, e capace di infondere una speranza anche a chi ormai da tempo non crede più nel mondo e nella vita.

"Chiudo gli occhi e inalo il suo odore di legno e cannella,
 quell'odore che ha solo lui. 
Mi stringo al suo petto caldo e forte, 
una cosa che non avrei più pensato di poter fare. 
Sollevo la testa e lo bacio, ed è come è sempre stato. 
Le sue labbra sono morbide e gentili. 
Sa di dentifricio, d'amore, di vita, e io lo divoro avidamente, 
con gli occhi che mi bruciano per le lacrime. 
Finchè lo bacio, non ho paura."


- Chocolateandbooks -



Commenti

  1. woow! A pelle questo libro non mi aveva suscitato nessun interesse...poi ho iniziato a leggere opinioni positive e ora leggo la tua recensione entusiasta! Mi sa che devo ripensarci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Stefania ripensaci.. Secondo me non ti deluderà ;)

      Elimina
  2. Ciao, ho letto da pochissimo questo romanzo. All'inizio, leggendo la trama, pensavo si trattasse di un libro più incentrato sui misteri di Patrick (non avevo capito che il verbo "scomparso" nella trama significava "morto") però non mi ha per niente deluso, anzi, l'ho trovato anch'io molto emozionante e ricco di spunti di riflessione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero.. Gli spunti di riflessione sono davvero tantissimi.. Io l'ho adorato 😊

      Elimina
  3. C'è tanto libro e tanto di te nella tua recensione, particolare che apprezzo molto...resto sempre affascinata da ciò che scopro in una recensione riguardo a chi l'ha scritta.
    Hai nominato uno dei miei libri preferiti, Venuto al mondo, quindi capisci che qualcosa di molto simile ci lega. Se mi capiterà leggerò senza dubbio questo libro che sembra scritto per noi che amiamo straziarci il cuore :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cuore, grazie mille per le parole 😊 Fa un enorme piacere scoprire che le proprie parole hanno trasmesso qualcosa, sia personale che sul libro ;) Venuto al mondo è rimasto dentro al mio cuore, mi puoi capire, visto che l'hai amato tanto anche tu.. Questo libro non fa eccezione ❤

      Elimina

Posta un commento

Lettori fissi

Recensioni