Recensione | "Gli angeli non hanno memoria" di Giovanni Pennati

Buon giorno lettori..
Il letargo pre e post Pasqua è terminato, infatti sono di nuovo qui a parlarvi della mia ultima lettura, che mi stavo portando dietro da un bel pò, ma finalmente mi sono sbloccata e vi parlo subito de "Gli angeli non hanno memoria" di Giovanni Pennati.


Titolo: Gli angeli non hanno memoria
Autore: Giovanni Pennuti
Editore: Self-publishing
Venduto da: Amazon
Numero di pagine: 250
Prezzo: € 0,00

Lo potete acquistare gratuitamente qui










Sinossi.
Le storie d'amore hanno ostacoli e questa non fa eccezioni. Lui si chiama Ascanio e lei Gloria. Lontani, eppure legati. In un piccolo paese e una piccola provincia, Ascanio e Gloria conosceranno il dono prezioso dell'amore.


Ho iniziato questa lettura senza sapere nulla dell'autore, della storia narrata, senza aver letto nemmeno una recensione. Mi sono buttata e via.. e la mia opinione alla fine della lettura è un pò contrastante.
Ammetto che non mi sarei mai immaginata di trovarmi davanti un tema così importante come la fede e la religione, pensavo fosse più una specie di storia sulla visione di angeli o di miracoli, invece no.. la storia tratta temi davvero forti come appunto, la fede e una vita vissuta accanto a Dio, la vocazione religiosa e chi si oppone a tale vocazione. Ma non solo, altri temi importanti vengono trattati, anche se in maniera secondaria, come il bullismo, la violenza domestica, l'omosessualità, la vita di campagna, la redenzione e il perdono..e ovviamente l'amore, con un finale non proprio "e vissero tutti felici e contenti".... Insomma chi si aspetta di leggere una storia leggera e allegra, si sbaglia.. a me il titolo e la sinossi hanno ingannata e quindi mi sono ritrovata a leggere qualcosa a cui non ero preparata e soprattutto per cui non mi sentivo predisposta. 
Il mio pensiero contrastante è legato proprio a questo, cioè ho trovato la storia ben sviluppata, i temi sono importanti e a me piace leggere storie con tematiche attuali, il libro è ben scritto, i personaggi sono ben approfonditi, tantissime citazioni mi hanno colpita.. non ci sarebbe da pensare che qualcosa è andato storto, ma devo ammettere che a me questa storia mi è venuta pesante da affrontare, perchè il tema religioso era troppo predominante su tutto e non è un tema che mi piace affrontare, preferisco magari che in un libro ci sia qualcosa di spirituale o mistico o una fede velata, ma parlare tutto il tempo della vocazione religiosa di alcuni personaggi di questa storia non mi ha reso coinvolgente la lettura, anzi l'ha molto rallentata, troppo direi.. Anche il personaggio femminile, Gloria, non l'ho proprio compreso.. lei è una ragazza baciata dalla fortuna, o da Dio, come crede suo padre, è bellissima, dolcissima, intelligentissima, tutti gli -issima di questo mondo e ha un dono straordinario: una voce che gli aprirebbe un mondo di opportunità.. ma lei che fa? Non vuole avvicinare nessuno, non vuole sfruttare questo dono che la vita gli ha offerto, ma desidera solo dedicarsi alla cura degli altri, studiando per diventare infermiera e tutto perchè sente dentro di sè una vocazione più forte di tutto il resto: Dio. 
Beh, forse io non l'ho compresa, proprio perchè non ho mai sentito dentro di me una vocazione così profonda, ho la mia fede, ho le mie credenze, credo anche in Dio, ma non sono riuscita comunque ad entrare in empatia con Gloria. Anzi, a volte l'ho trovata antipatica, questo suo sentirsi vittima perchè troppo bella, troppo brava, troppo tutto mi ha dato sui nervi.. non credo esistano persone che si mortificano perchè la vita è stata così tanto generosa con loro. Il protagonista maschile, Ascanio, è stato meglio definito, secondo me, e quantomeno si presenta in maniera più realistica anche se non ho condiviso la sua scelta finale.. beh, il finale non ci stava proprio.. avrei preferito fosse andata diversamente e soprattutto, anche quello trovo poco plausibile. 
Comunque in definitiva, non è un libro malvagio, perchè mi è piaciuto il modo in cui è scritto e le frasi a effetto presenti nel testo, i temi che caratterizzano la storia vanno la pena di essere letti e poi il libro è venduto gratuitamente su amazon quindi se vi attira potete dargli una possibilità, perchè le carte per piacere ci sono tutte, ma poi l'apprezzamento della storia è totalmente soggettivo. Se siete incuriositi da una storia con un tema fortemente religioso allora andate a colpo sicuro, se invece siete parecchio scettici al riguardo, allora non ve lo consiglio. 

"Gli occhi dicono così tanto delle persone.
Più gli occhi dicono e più una persona ti colpisce.
Ti rimane dentro, aggrappata a tutti gli istanti che ti separano
già da lei, dopo che hai voltato lo sguardo.
Non aveva mai visto due occhi così.
Doveva tornare da lei.
Non si sfugge ad un angelo, gli si corre incontro."


- Chocolateandbooks -

0 commenti:

Posta un commento