29 gen 2017

Recensione | "Il Profumo" di Patrick Suskind

Buon giorno e buon inizio settimana cari lettori :)
Finalmente il blog ritorna al passo con le varie pubblicazioni e oggi dopo tanto tempo.... 
una recensione ;)

Oggi vi parlo di un libro davvero particolare, un libro intramontabile, un libro che ha per protagonista un soggetto unico: il profumo!




IL PROFUMO
Patrick Suskind

Editore: Tea
€ 7,50; pag. 259










° RECENSIONE °

"Nel diciottesimo secolo visse in Francia un uomo, tra le figure più geniali e scellerate di quell'epoca non povera di geniali e scellerate figure. Qui sarà raccontata la sua storia. Si chiamava Jean-Baptiste Grenouille, e se il suo nome, contrariamente al nome di altri mostri geniali quali Sade, Saint-Just, Fouchè, Bonaparte, ecc.. oggi è caduto nell'oblio, non è certo perchè Grenouille stesse indietro a questi più noti figli delle tenebre per spavalderia, disprezzo degli altri e immoralità, bensì perché il suo genio e unica ambizione rimase in un territorio che nella storia non lascia traccia: nel fugace regno degli odori."


Così comincia questo romanzo che ha per protagonista indiscusso, non solo Grenouille, ma soprattutto il mondo degli odori, il profumo!
Fin dalle prime pagine veniamo catapultati nella Parigi di metà settecento, la città più popolata d'Europa e ci troviamo nel quartiere più degradato e maleodorante di tutta la città. Viene descritto in maniera precisa e dettagliata il puzzo che emana il mercato, il bancone dei pesci, ogni angolo della piazza, ogni muro che attraversa la città, il quale trasuda i cattivi odori della gente, dei loro corpi non propriamente puliti, dei loro aliti e dei loro escrementi. Qui in mezzo agli odori più nauseanti e allo scarto dei pesci viene alla luce Grenouille, in un'afosa giornata d'estate. E noi veniamo introdotti nella vita del protagonista con questa sinfonia di cattivi odori, perchè l'epoca in cui è ambientato il romanzo è un'epoca di scarsa igiene personale, di malattie, di gente povera che vive accasciata per le strade ed emana odore di povertà. 

La descrizione storica e culturale che l'autore ci presenta è qualcosa di straordinario, il modo in cui viene descritta la città e la gente che vi abita è accurato e affilato, non lascia scampo all'immaginazione, sembra di essere esattamente nei luoghi descritti e soprattutto di annusare l'aria pestifera che si respirava a quei tempi. Credo che questa sia una delle caratteristiche che ha reso questo romanzo così popolare e che ha regalato all'autore la giusta fama che merita, perchè descrivere in maniera così precisa gli odori, buoni o cattivi che siano, è una delle missioni più difficili che uno scrittore possa intraprendere. 

Il profumo, e più in generale il mondo degli odori, ci accompagna per l'intero corso della narrazione e lo fa in una maniera precisa, scopriremo i modi in cui si ricavano i profumi, le creme, gli olii, le essenze più pregiate perchè Grenouille ha un chiaro obiettivo nella sua vita: fare il profumiere! Ma prima di arrivare a questo punto della storia è opportuno fare un passo indietro.

Grenouille sin dalla nascita suscita in chi lo circonda sensazioni di disgusto, ripugnanza, ribrezzo, viene addirittura considerato un figlio del demonio. Ben presto capiremo il perchè. Grenouille non emana nessun odore. Non emana l'odore dei neonati, non emana gli odori cattivi della gente povera, non ha un odore personale, non ha un odore. E questo contrasta con la sua dote, egli possiede un fiuto sopraffino, è capace di distinguere gli odori, separarli e riconoscerli senza mai averli prima appresi. E' una dote che gli consentirà di muoversi all'interno della città e soprattutto gli consentirà di sopravvivere.

Grenouille viene presentato come un reietto della società, un nulla, non sentiremo quasi mai la sua voce, ma conosceremo a fondo i suoi pensieri e il suo egocentrismo che presto lo spingerà verso un obiettivo unico nel suo genere. Infatti, non appena Grenouille si rende conto che lui non ha un odore personale, non ha un odore di uomo, capisce il perchè della sua condizione sociale di emarginato e decide di porre fine a questa condizione creando il profumo per eccellenza, il profumo ricavato dalle essenze più sopraffine che esistano e che questo profumo sarà il suo, unico e solo odore, capace di provocare nelle persone amore e devozione, un profumo capace di dominare il mondo.

"Avrebbe potuto creare un profumo non soltanto umano, bensì sovraumano, un profumo angelico, così indescrivibilmente buono e vitale che chi l'avesse annusato ne sarebbe rimasto affascinato e avrebbe dovuto amare con tutto il suo cuore lui, Grenouille, il portatore di quel profumo."

Ma il modo in cui Grenouille si approprierà di queste essenze sopraffine non è esattamente lecito, anzi.. le essenze che per lui sono le più pregiate in assoluto provengono dalle giovani donne in età verginali, le più belle che vivono in città e che saranno l'oggetto di desiderio del nostro protagonista, non per la loro bellezza ma per l'odore che emanano. La vita di queste giovani donne non ha alcuna importanza dal momento in cui Grenouille apprende il modo in cui appropriarsi del loro odore e il suo scopo sarà portato avanti in ogni modo possibile. Finchè riuscirà ad appropriarsi anche dell'ultima essenza, la venticinquesima e che ci consentirà di realizzare il sogno della sua vita: creare il profumo perfetto, il suo odore personale! Non senza cattive conseguenze, ovviamente. Conseguenze che lo spingeranno a capire l'odio profondo che prova per il genere umano, soprattutto dal momento in cui riesce a dominarlo. Sarà proprio questa consapevolezza a spingerlo verso una fine senza fine, un baratro da cui non riuscirà e soprattutto non vorrà più tornare indietro.

Un romanzo fuori dal comune, un classico intramontabile, una scrittura abile e schietta, capace di far emergere la personalità folle di un protagonista alienato e con idee megalomani, un'accuratezza nella descrizione dei dettagli olfattivi capace di far sprofondare il lettore nella realtà rappresentata.


° Chocolateandbooks °




26 gen 2017

Bilancio annuale: Il mio 2016 letterario!!

Buon giorno lettori :)
Finalmente è venerdì :D Questa settimana non passava più, ho desiderato davvero tanto che arrivasse il weekend e finalmente eccolo qua.. so che non potrò passarlo interamente a leggere ma sicuramente potrò dedicare qualche ora in più alla mia nuova lettura ;)

Oggi vi parlo di quello che è stato il mio 2016 letterario, i libri che più ho amato, quelli che più ho odiato, gli autori che mi hanno stupita, ecc.. Cliccando su ogni immagine potrete leggere il mio parere. Lo so che magari questo post avrei dovuto farlo molto prima, ma in fondo siamo ancora all'inizio dell'anno e quindi ho pensato di non essere in eccessivo ritardo xD

Cominciamo subito.. Buona visione :)

Nel 2016 ho letto 48 libri!

Mi ero prefissata la bellezza di 70 libri ma dal momento che ho cominciato a lavorare ho ridotto drasticamente le mie letture mensili e quindi il risultato è stato questo.. ma non mi lamento, è sempre un buon numero :)


Libri che più ho amato





Libri che mi hanno delusa





Libri che si sono rivelati una splendida sorpresa





Libri che non sono riuscita a terminare




Autrice preferita di quest'anno


Giuseppina Torregrossa


Questi sono i libri che, in positivo o in negativo, hanno suscitato delle emozioni in me.. alcuni sono davvero indimenticabili, altri spero di dimenticarli in fretta e vi consiglio vivamente la lettura dei libri di Giuseppina Torregrossa.. se non avete mai letto nulla di suo, correte a farlo ;)

Alla prossima :*

° Chocolateandbooks °






23 gen 2017

Letture degli ultimi mesi

Buon giorno lettori :) Come state? Anche da voi piove ininterrottamente da tre giorni?! 
Qua si e non ne posso più :(
Ma diciamo che questo brutto tempo concilia il lavoro al pc e infatti ieri ho lavorato ad alcuni post da pubblicare e così oggi sono qua a parlarvi delle ultime letture dei mesi trascorsi.

Ho pensato di fare un unico post per tutte le letture, sia perchè non sono molte ma soprattutto perchè preferisco recensire un libro a caldo, appena terminato di leggerlo. In questo caso ho pensato fosse meglio fare delle mini recensioni su ognuno dei libri che ho letto da settembre a dicembre :)

 LO STRANO VIAGGIO DI UN OGGETTO SMARRITO
Salvatore Basile

Riponevo grandi aspettative verso questo libro poichè avevo letto pareri davvero entusiasti e la sinossi così come la cover mi avevano colpito fin da subito. Devo ammettere che in realtà non l'ho trovato eccessivamente coinvolgente come mi aspettavo. Non sono riuscita ad entrare in sintonia con i protagonisti, forse entrambi troppo lontani da me, dal mio modo di vedere il mondo o affrontare le situazioni difficili. Ho apprezzato molto, invece, i vissuti delle persone incontrate dal protagonista durante il suo viaggio. Le loro storie, i loro dolori mi hanno fatto riflettere sulla diversità delle vite altrui. Ho apprezzato anche l'evoluzione dei protagonisti, il loro aprirsi pian piano l'uno all'altra e la scrittura dell'autore. Nonostante ciò, devo ammettere che mi ha lasciato ben poco rispetto a ciò che pensavo potesse trasmettermi a livello emotivo.



   IL GRANDE GATSBY
Francis Scott Fitzgerald

Ho deciso di leggere questo libro perchè ho amato profondamente il film, così non appena l'ho trovato tra gli scaffali della biblioteca ho deciso di portarlo a casa con me e dedicarmi alla sua lettura. Beh, è chiaro che conoscevo già bene la storia quindi non potevo aspettarmi colpi di scena e questo è uno dei motivi per cui non leggo libri di cui abbia visto già una rappresentazione, ma in questo caso ho fatto un'eccezione. L'aspetto che mi ha delusa maggiormente non è stato il fatto di conoscere la storia e quindi non trovare stimolante la lettura, ma più che altro lo stile dell'autore. Sebbene stiamo parlando di un libro non attuale in cui è possibile trovare una scrittura lontana dal nostro modo, in questo caso a disturbarmi è stato il modo di scrivere confusionario, spesso accennato, non riuscivo a seguire un filo logico. Credo che tutto ciò sia stato creato appositamente dall'autore perchè in fondo è il tipo di vita condotto dai protagonisti un pò così, confusionario, privo di logica e in effetti mi sono sentita allo stesso modo pure io durante tutta la lettura. Di conseguenza sono convinta di continuare a preferire il film al libro.


 LA GEMELLA SILENZIOSA
S. K. Tremayne

Ecco un altro di quei libri che avevo in wish list da non so quanto tempo. La sinossi, l'ambientazione, i misteri li ho trovati da sempre accattivanti e finalmente ho potuto conoscere appieno questa storia. Questo libro mi è piaciuto parecchio all'inizio e fino alla metà inoltrata, ho trovato ben accurate e dettagliate le descrizioni dei luoghi, ho trovato affascinante e spesso inquietante il modo di comportarsi della gemella presente, ho avuto mille dubbi su di lei, quale delle due fosse effettivamente rimasta in vita. In questo l'autore è stato davvero bravo, è riuscito a giocare con me, a farmi credere una cosa e subito dopo a smentirla. Ma purtroppo questo gioco termina verso il finale, quando vengono scoperte le carte e i protagonisti smascherati. Beh lì, proprio alla fine sono rimasta veramente delusa, non mi è piaciuto per niente il capovolgersi degli eventi e il punto in cui vanno a parare. Quindi devo dire che per me il finale è stato davvero deludente e purtroppo questo mi ha fatto ricredere sull'intera storia.


 AVRO' CURA DI TE
Massimo Gramellini, Chiara Gamberale

Finalmente un libro che mi è piaciuto parecchio. Non ci troviamo di fronte al classico romanzo, bensì una sorta di "epistolario", infatti il libro è strutturato sotto forma di scambio di lettere tra Giò, la protagonista, e il suo angelo custode, una sorta di io interiore che la guiderà verso le decisioni giuste e soprattutto il giusto modo di vedere sè stessa, i suoi errori, i suoi limiti e il modo in cui spezzarli. L'ho apprezzato davvero molto, è un libro che mette il lettore di fronte le debolezze dell'essere umano, porta a riflettere sulla quantità di errori che spesso si commettono per via dell'egoismo e dell'amor proprio e funge un pò da "guida umana" o meglio dei rapporti umani per coloro che si accingono a leggerlo. Almeno questo è l'insegnamento che ne ho tratto io.




STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI
Markus Zusak

Ho trovato questo libro davvero particolare. A narrare la storia infatti troviamo una voce fuori dal comune, la morte. Essa ci racconta di tutte le volte in cui è stata a pochi passi dalla nostra protagonista, la ladra di libri, e il modo in cui si è portata via miliardi di persone a causa della seconda guerra mondiale. Attraverso la voce narrante della morte veniamo a conoscenza della vita di Liesel e di tutti i personaggi che la circondano. I fatti vengono narrati attraverso salti temporali e di ogni personaggio che incontriamo conosciamo il destino, dolce o amaro che sia. E poi ci sono i libri, che sono i secondi protagonisti di questa storia e che Liesel cercherà di difendere a tutti i costi, i suoi preferiti, quelli che la legano alle persone e agli eventi a lei cari e anche quelli sconosciuti che occupano comunque un posto speciale nel suo cuore, perchè hanno qualcosa da raccontare. L'aspetto che più mi ha commossa è stato il rapporto tra Liesel e il suo padre adottivo, un uomo buono, dagli occhi dolci che sarà la persona più importante della vita di Liesel e a cui è impossibile non affezionarsi.


LA TREDICESIMA STORIA
Diane Setterfield 

Questo è il libro che più ho apprezzato in questi ultimi mesi. Anche qui i protagonisti sono i libri e già questo è un punto a favore della storia, ma non solo. L'intera vicenda è intrisa di misteri, ambientazioni cupe, personaggi ambigui, eventi tragici da scoprire.. insomma tutti elementi che mi attirano come una calamita e che in questo libro sono egregiamente sviluppati. Lo stile dell'autrice è coinvolgente e trascinante, pulito e ordinato. Ogni personaggio viene presentato in maniera precisa, dall'aspetto fisico alle caratteristiche psicologiche e comportamentali e di ognuno di questi personaggi si conosce l'inizio e la fine. Anche i misteri e le cose celate trovano una spiegazione e questo per me è estremamente importante perchè non mi piace rimanere a bocca asciutta. Amo quelle storie che alla fine dei conti svelano tutto senza lasciare nulla all'immaginazione e questo è esattamente ciò che accade in questo libro, che posso dirlo con franchezza mi ha decisamente stupida e soddisfatta.


LA MECCANICA DEL CUORE
Mathias Malzieu

Ed infine, ecco l'ultimo libro di cui vi parlo. La meccanica del cuore viene definita come una favola moderna, in effetti è intrisa di simbolismo e metafore. La razionalità che spesso prevale sui sentimenti, il non riuscire ad aprire il proprio cuore o peggio non amare per paura che questo possa essere distrutto, la paura di far vedere il vero sè per timore di non essere amati. Questi e altri sono gli insegnamenti che questo libro trasmette e di cui io ho fatto tesoro. Al di là di ciò, però, devo ammettere che non sono rimasta pienamente soddisfatta dal modo di narrare, a tratti prolisso e a tratti a rilento. Una storia, comunque, ricca di spunti di riflessioni e sentimenti.






Ho concluso la carrellata di libri letti negli ultimi mesi di cui non vi avevo parlato vista la mia assenza dal blog ma ci tenevo a condividere con voi il mio pensiero su queste letture. 
Aspetto, come sempre, i vostri pareri :)

° Chocolateandbooks °

     

19 gen 2017

Novità editoriali di gennaio | HarperCollins Italia - Casa Editrice Nord - Tea - Newton Compton Editori

Buon giorno lettori.. come state? come state affrontando questo freddo che si ostina a non lasciarci?! Anche qui in Sicilia le temperature stanno rasentando i gradi più bassi e io non ci sono per nulla abituata.. spero solo finisca presto xD

Comunque, nonostante Gennaio sia già inoltrato, oggi vi propongo i libri nuovi che potete trovare questo mese in libreria :)


HARPER COLLINS ITALIA

Margot Lee Shetterly
I diritto di contare

dal 19 gennaio in libreria
€ 15,30 pp. 384

Se John Glenn ha orbitato intorno alla terra e Neil Armstrong è stato il primo uomo a camminare sulla luna, parte del merito va anche alle scienziate della NASA che negli anni Quaranta elaborarono i calcoli matematici che avrebbero permesso a razzi e astronauti di partire alla conquista dello spazio. Tra loro c'era anche un gruppo di donne afroamericane di eccezionale talento, originariamente relegate a insegnare matematica nelle scuole pubbliche "per neri" del profondo Sud degli Stati Uniti. Dorothy Vaughan, Mary Jackson, Katherine Johnson e Christine Darden furono chiamate in servizio durante la Seconda guerra mondiale a causa della carenza di personale maschile, quando l'industria aeronautica americana aveva un disperato bisogno di esperti con le giuste competenze. Tutto a un tratto a queste brillanti matematiche e fisiche si presentava l'occasione di ottenere un lavoro all'altezza della loro preparazione, una chiamata a cui risposero lasciando le proprie vite per trasferirsi a Hampton, in Virginia, ed entrare nell'affascinante mondo del Langley Memorial Aeronautical Laboratory. E il loro contributo, benché le leggi sulla segregazione razziale imponessero loro di non mescolarsi alle colleghe bianche, si rivelò determinante per raggiungere l'obiettivo a cui l'America aspirava: battere l'Unione Sovietica nella corsa allo spazio e riportare una vittoria decisiva nella guerra fredda. Sullo sfondo della lotta per i diritti civili e della corsa allo spazio, "Il diritto di contare" segue la carriera di queste quattro donne per quasi trent'anni, durante i quali hanno affrontato sfide, forgiato alleanze e cambiato, insieme alle proprie esistenze, anche il futuro del loro Paese.


Marta Morotti
Le due metà del mondo

dal 26 gennaio in libreria
 € 14,90 pp. 240

Maria ha diciannove anni, vive a Torino e ha appena finito gli esami di maturità. Vorrebbe fare la psicologa ma è destinata invece, alla fine dell'estate, a entrare in fabbrica, come suo padre. Maria si è costruita un mondo tutto suo, curato in ogni minimo particolare, un mondo che le garantisce un'apparente sicurezza, che di fatto non possiede. Una parte della sua vita è come chiusa in una scatola e ciò che le serve veramente è una chiave che le permetta di aprire quella scatola e di far uscire ciò che la sua mente e il suo cuore rifiutano di accettare. Arriva un momento infatti, in cui, costretta a lasciare l'ambiente protetto in cui è cresciuta, comincia sentirsi attratta da un'esistenza fatta di cose normali, concrete, che le offre la possibilità di sciogliere le catene alle quali ormai è abituata da troppo tempo. Ma come lasciarsi andare a una nuova vita e smettere di combattere? L'ombra di un fratello ingombrante e di un padre assente continuano a trattenerla in una prigione in apparenza dorata, fino a quando, inaspettatamente, Maria dovrà fare i conti con sentimenti nuovi che cambieranno la sua vita per sempre.



Karin Slaughter
Scia di sangue

dal 26 gennaio in libreria
€ 18,00 pp. 432

Quando il cadavere di un ex poliziotto viene trovato in un cantiere abbandonato di Atlanta, l'agente speciale Will Trent capisce subito che quello potrebbe essere il caso più rischioso di tutta la sua carriera. Una scia di impronte insanguinate rivela che c'era qualcun altro sulla scena del crimine, una donna, ferita, che ha lasciato quel luogo di morte ed è svanita nel nulla. Non solo: quella donna appartiene al suo passato. L'indagine si fa ancora più delicata quando si scopre che il proprietario del cantiere è Marcus Rippy, uno dei personaggi più influenti e chiacchierati della città, una stella del basket con agganci politici e uno stuolo di avvocati pronti a difenderlo anche dalle accuse più infamanti. Come quella di stupro, con cui Will ha tentato invano di incastrarlo qualche tempo prima. Quello che Will deve decifrare è un rompicapo pericoloso, perché ogni rivelazione potrebbe distruggere la sua carriera e le persone a cui tiene. Ma non ha scelta. E quando Sara Linton, il nuovo medico legale del Georgia Bureau of Investigation e sua compagna, gli spiega che la donna scomparsa ha solo poche ore di vita prima di morire dissanguata, sa cosa deve fare.


CASA EDITRICE NORD

Emmanuelle Pirotte
Oggi siamo vivi

dal 12 gennaio in libreria
€ 16,90 pp. 304

Dicembre 1944. I tedeschi stanno arrivando. Il prete di Stoumont, nelle Ardenne, ha un'unica preoccupazione: mettere in salvo Renée, un’orfana ebrea nascosta nella canonica. E, d’un tratto, il miracolo: una jeep con a bordo due soldati americani si ferma davanti alla chiesa e lui, di slancio, affida a loro la piccola. Tuttavia quei due soldati hanno solo le divise americane. In realtà si chiamano Hans e Mathias e sono spie naziste. Arrivati in una radura, Hans prende la pistola e spinge la bambina in avanti, in mezzo alla neve. Renée sa che sta per morire, eppure non ha paura. Il suo sguardo va oltre Hans e si appunta su Mathias. È uno sguardo profondo, coraggioso. Lo sguardo di chi ha visto tutto e non teme più nulla. Mathias alza la pistola. E spara. Però è Hans a morire nella neve, con un lampo d’incredulità negli occhi. Davanti a Mathias e Renée c’è solo la guerra, una guerra in cui ormai è impossibile per loro distinguere amici e nemici. E i due cammineranno insieme dentro quella guerra, verso una salvezza che sembra di giorno in giorno più inafferrabile. Incontreranno persone generose e feroci, amorevoli e crudeli. Ma, soprattutto, scopriranno che il loro legame – il legame tra un soldato del Reich e una bambina ebrea – è l’unica cosa che può dar loro la speranza di rimanere vivi…


TEA

Matteo Righetto
Dove porta la neve

dal 12 gennaio in libreria
€ 13,00 pp. 160

È la vigilia di Natale e Padova sta per essere coperta da una nevicata memorabile. Carlo, Down di 48 anni, come ogni mattina, da mesi, va a trovare la madre in clinica, dove si sta lentamente spegnendo assediata dai ricordi e dal bisogno di raccontarli. Nicola, 74 anni colmi di solitudine, ha appena perso il lavoretto che si era procurato come Babbo Natale davanti a un centro commerciale. Per Carlo, però, questo non può essere un Natale come gli altri e quando vede Nicola vestito di rosso e con la lunga barba bianca sente che il sogno può finalmente avverarsi: un vero regalo per la madre. Il suo clamoroso entusiasmo risveglia Nicola, che organizza un breve viaggio per realizzare quel sogno, e per illuminare con un gesto gratuito d'amore l'oscurità che stringe d'attorno. Una vecchia Fiat 124 si allontana da Padova dentro la notte di Natale: al suo interno due uomini soli e un po' incoscienti riscoprono la forza dirompente di un abbraccio…


NEWTON COMPTON EDITORI

Daniela Sacerdoti
Amore, zucchero e caffè

dal 19 gennaio in libreria
€ 9,90 pp. 288

Il matrimonio di Margherita sta andando a rotoli. Rimanere incinta dopo averci provato per tanto tempo è stata una sorpresa favolosa per lei, ma non per il marito. Quando ne ha più bisogno, si rende conto che lui non c’è. E allora Margherita decide di prendersi del tempo per se stessa, per capire dove stia andando il suo matrimonio. Lascia quindi Londra per trascorrere l’estate a Glen Avich, il posto in cui sua madre e il patrigno gestiscono un caffè. Ha bisogno di uno stacco per riallacciare il rapporto con la figlia Lara e dare una svolta alla propria vita. Ma Glen Avich può avere uno strano effetto sulle persone… Quando inizia a lavorare per Torcuil Ramsay, tutto comincia a cambiare. Margherita percepisce che il suo cuore si sta risvegliando, nonostante non lo credesse possibile. Quando finalmente sta cominciando a capire chi è davvero, si trova di fronte a una scelta che potrebbe mettere in discussione tutto. E per prendere la decisione giusta le servirà molto coraggio...


Emmy Laybourne
L'esercito dei 14 bambini 

dal 19 gennaio in libreria
€ 9,90 pp. 320

Quattordici studenti di diverse età sono rimasti intrappolati all’interno di un gigantesco supermercato a Monument, in Colorado. Lì dentro c’è tutto ciò di cui potrebbero aver bisogno: cibo di ogni genere, vestiti, videogiochi e libri, farmaci e ogni tipo di bevanda alcolica… e senza la supervisione di un adulto possono fare quello che vogliono. Potrebbe anche essere divertente. Purtroppo la verità è che fuori da lì il genere umano sta scomparendo a causa di catastrofi naturali e della dispersione di sostanze chimiche nell’atmosfera che, a seconda del gruppo sanguigno, possono provocare nelle persone disturbi paranoidi, accessi di violenza o addirittura la morte. I bambini devono rimanere all’interno, costretti ad attrezzarsi per la sopravvivenza, senza sapere se potranno mai uscire. Nonostante la giovane età, saranno in grado di cavarsela e guadagnarsi un futuro?


Bene lettori con questo è tutto.. Vi auguro una splendida giornata!!
Alla prossima :*

° Chocolate and Books °


14 gen 2017

Anno nuovo, Blog nuovo e uno speciale Giveaway per voi :)

Buon giorno carissimi lettori :D
Come state? Lo so è tantissimo tempo che non scrivo sul mio blog e, in generale, che bazzico per la blogosfera, ma tante cose sono cambiate nella mia vita.. cose belle che mai mi sarei immaginata e che mi hanno portato via un sacco di tempo. Ho dovuto ristabilire i miei ritmi quotidiani e le mie abitudini in vista di queste novità e ciò mi ha allontanata dalla gestione del blog. Ma adesso sono tornata e ho intenzione di rimanere, nonostante gli impegni di studio e di lavoro.

Come potete notare, ho riaperto il blog dopo averlo modificato graficamente e sono veramente soddisfatta del risultato finale, è proprio l'aspetto che ho sempre immaginato :)


Il blog da oggi sarà riattivo, ma rispetterò i tempi delle mie letture (che vanno un pò a rilento), non riuscirò a scrivere tutti i giorni ma farò quello che posso.. Spero di essere il più attiva possibile anche nei confronti dei blog che ho sempre seguito e non perdermi nulla ;)
Nei prossimi giorni vi parlerò delle mie letture degli ultimi mesi e scriverò un piccolo riassunto di quello che è stato il mio 2016 letterario. Prossimamente troverete, come sempre, le recensioni dei libri letti, le novità in libreria e il riepilogo di ogni mese!

Inoltre, in occasione della riapertura del blog, ho deciso di aprire una pagina facebook ad esso legata che potete trovare sulla sidebar laterale, insieme a tutti i social attivi.

Infine, volevo condividere con voi un'altra piccola notizia: il 3 Dicembre del 2016 nasceva il mio piccolo blog, poco più di un anno fa. Purtroppo il blog era inattivo in quel periodo di conseguenza non ho potuto festeggiare con voi. Ma in vista della riapertura ho pensato di condividere questo momento, per me speciale, con voi e fare un piccolo regalo a tutti coloro che mi seguivano e che decideranno di continuare a seguirmi ;)
Quindi, vi presento il primo giveawey del blog, si tratta di nove libri, scelti tra le ultime uscite!



Vi elenco le regoline che vi consentiranno di prendervi parte e a seguire i titoli che ho scelto per voi ;)

1) Essere lettori fissi del blog
2) Seguire la pagina facebook => Qui
3) Seguire il profilo instagram => Qui
4) Condividere ovunque vogliate il post e il banner
5) Commentare il post, indicando il libro che vi piacerebbe ricevere, la vostra mail e il nome con cui seguite il blog e gli altri social. 

Dopo aver commentato, controllerò che tutte le regole sono state rispettate e assegnerò un numero che mi servirà poi per l'estrazione che avverrà tramite il sito Random.Org
Il vincitore riceverà a casa il libro scelto :)

Potete partecipare fino alle ore 00:00 del 31 Gennaio. 
L'1 Febbraio comunicherò il vincitore sulla pagina facebook e sarà mia premura contattarlo tramite mail, se non avrò conferma da parte del vincitore entro il 3 Febbraio, procederò con una nuova estrazione.

Spero di essere stata chiara e aver detto tutto, in caso di dubbi o per qualsiasi altro motivo, potete sempre contattarmi via mail. Adesso vi lascio ai libri in palio, :)







Con questo è tutto :) Spero che riusciate a trovare un titolo di vostro gradimento fra quelli da me scelti. Vi aspetto numerosi, oggi e in futuro :D

A presto e un felice weekend :)


 ° Chocolate and Books °