Recensione | "Dieci piccoli indiani" di Agatha Christie

Buon giornooo carissimi lettori.. Tanti di voi saranno a mare in questo momento.. Tanti, tranne io.
Io, purtroppo, passerò questa domenica a casa a studiare, ma giuro che almeno un bagno in piscina me lo devo fare :)
In ogni caso, oggi vi lascio la recensione della mia ultima bellissima lettura. Non potevo proprio resistere ;)




Dieci piccoli indiani
Agatha Christie

I SempreVerdi, Mondolibri
pag 200 
€ 5,90







Sinossi.
Dieci persone estranee l'una all'altra sono state invitate a soggiornare in una splendida villa a Nigger Island senza sapere il nome del generoso ospite. Eppure, chi per curiosità, chi per bisogno, chi per opportunità, hanno accettato l'invito. E ora sono lì su quell'isola che sorge dal mare simile a una gigantesca testa di negro che fa rabbrividire soltanto a vederla. Non hanno trovato il padrone di casa ad aspettarli; hanno trovato invece una poesia incorniciata e appesa sopra il caminetto della loro camera. E una voce inumana e penetrante che li accusa di essere tutti assassini. Per gli ospiti intrappolati è l'inizio di un interminabile incubo. Come comincia la poesia? «Dieci piccoli negretti se ne andarono a mangiar: uno fece indigestione, solo nove ne restar.» E come finisce? «Solo il povero negretto in un bosco se ne andò: ad un pino s'impiccò, e nessuno ne restò.»  Agata Christie, che si è cimentata più volte con il giallo in ambiente chiuso, con Dieci piccoli indiani, scritto nel 1939, ha sfidato se stessa: dieci assassini, isolati, vittime a loro volta di un assassino invisibile. Un geniale capolavoro dell'impossibile possibile.



«Dieci piccoli negretti se ne andarono a mangiar
 uno fece indigestione, solo nove ne restar...
............... ............. ............
............ ..........
..Solo il povero negretto in un bosco se ne andò
ad un pino s'impiccò, e nessuno ne restò.»

Il mio primo libro di Agatha Christie. La prima volta che mi approccio a questa grande autrice di gialli. E ne rimango folgorata!

Questo libro per me è stato una splendida avventura, ricca di emozioni di tutti i tipi: sconcerto, paura, angoscia, sorpresa, rabbia, e shock. Ho provato tutto questo e anche di più. Ho provato a capire chi potesse nascondersi dietro un piano ben accurato come quello che l'autrice descrive, un piano diabolico, che sembra opera di un demonio o di qualcosa di soprannaturale. Ho provato a decifrare gli indizi, ho puntato il dito su ognuno dei protagonisti coinvolti, ma niente.. la soluzione era ben lontana da quella da me immaginata. Non la si può nemmeno immaginare una soluzione. Anche alla fine, quando l'autrice spiega per filo e per segno come sono andati i fatti, non riuscivo a farmene una ragione. Ancora ora se ci penso, non me ne capacito. Resto scioccata!! (in senso positivo sia chiaro).

 "Dato il programma che si è prefisso, ossia l'esecuzione capitale di alcuni individui per reati che la legge non può colpire, non ha che un mezzo per attuarlo. Il signor Owen poteva venire sull'isola in un unico modo. È perfettamente chiaro. Il signor Owen è uno di noi..."

Capisco perche l'autrice viene considerata la regina dei gialli. Anche se questo più che un giallo, a me è sembrato un thriller. Infatti, non abbiamo casi polizieschi, non ci sono investigatori, csi e quant'altro. Ci sono solo dieci persone, intrappolate su un'isola deserta, che dovranno fare i conti con la loro coscienza. Perchè, in fondo è di questo che si tratta, venire a patti con le proprie colpe, con i peccati per cui non hanno ancora pagato, e a fargliela pagare ci penserà U.N. Owen, lo Sconosciuto. I nostri protagonisti, si trasformeranno in animali selvaggi, i loro sensi si acuiranno, saranno continuamente all'erta, si incolperanno a vicenda, e più di una volta ho pensato che ognuno di loro per difendere se stesso, causava la morte di un altro e così via fino a quando sull'isola non fosse rimasto più nessuno, richiamando la famosa poesia, cui si ispira il nostro Sconosciuto. Ma ero lontanissima dal vero esito dei delitti.

"Cinque persone terrorizzate. Cinque persone che si sorvegliavano a vicenda, che ora non si preoccupavano più di nascondere la loro tensione. E tutti e cinque, improvvisamente, persero un po' la parvenza di essere umani. Stavano regredendo, senza accorgersene, allo stato animale."

Non posso che consigliarvi questa lettura. Soprattutto se amate il genere, ma anche se non lo amate, sono convinta che non vi lascerà indifferenti. L'autrice con un'immensa maestria sarà capace di infilarvi dentro quell'isola, Nigger Island, assieme ai dieci protagonisti e a farvi scervellare insieme a loro. L'aspetto che più ho amato è stata la chiarezza con la quale la Christie descrive tutti gli eventi, le morti e le congetture che fanno i protagonisti. Non dà via di scampo, qualsiasi possibile soluzione viene smontata e si rimane impalati a cercare di cogliere una verità che giungerà solo alla fine, quando ormai sono morti tutti.

Leggetelo, leggetelo e leggetelo. E se lo avete letto, fatemi sapere se anche voi vi siete scervellati come me e soprattutto se lo avete amato quando me :)

- Chocolateandbooks -

Novità Newton Compton Editori | In libreria dal 30 Giugno

Buon pomeriggio cari lettori.. Come state? io molto bene :)
Non so se si nota ma ho apportato dei piccoli cambiamenti al blog.. in realtà non molto, ho cambiato solo il modello, questo lo trovo molto più carino rispetto a quello semplice. Per il resto è tutto uguale :)

In questo brevissimo post vi comunico le uscite di Newton Compton Editori, previste per il 30 Giugno. Un altro mese è volato via e io ancora non sono andata a mare.. Grrrr!!!! In compenso mi stanno tenendo compagnia delle letture davvero intriganti ;) Ve ne parlerò presto, adesso vi lascio alle novità libresche :)

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Il piccolo negozio di fiori in riva al mare
Ali McNamara

Pagine: 384
€ 9, 90

I fiori sono sbocciati nella cittadina portuale di Saint Felix, in Cornovaglia. Ma l’umore di Poppy Carmichael non è per nulla sollevato dall’arrivo della primavera. Dopo avere ereditato il negozio di fiori della nonna, è stata costretta a ritornare a Saint Felix, un luogo che per lei è carico di troppi ricordi. Poppy ha intenzione di fare del suo meglio per la nonna, che adorava, ma non è facile portare avanti un negozio che è “più shabby che chic”. Ulteriore complicazione: il difficile rapporto con Jake, un uomo riservato, ma cordiale e affascinante, da cui Poppy acquista i fiori. Insomma, la tentazione di mollare tutto è grande, ma la graziosa cittadina ha in serbo per lei un paio di sorprese. Chissà che non accada qualcosa che la porti ad aprire il suo cuore e lasciarsi avvolgere dalla magia di un piccolo negozio di fiori in riva al mare!

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

The Baby
Abigail Barnette

Pagine: 320
€ 9, 90

Quando la vita va a rotoli, qualcuno deve rimetterla in sesto. Sophie si è trovata troppo spesso in questa situazione. Dovrebbe festeggiare un nuovo anno e un grande successo e invece sta cercando disperatamente di tenere insieme il suo mondo che rischia di andare in frantumi. Per Sophie e suo marito, il miliardario Neil Elwood, gestire la quotidianità del matrimonio e i loro roventi giochi di dominazione e sottomissione è una cosa naturale. Il ritorno di una vecchia fiamma è l’occasione per ravvivare il loro audace rapporto e far divampare ancora di più la passione. Il desiderio di Neil per Sophie è pari solo alla sua motivazione nell’intraprendere un nuovo progetto filantropico molto ambizioso. Ma l’effetto collaterale del più grande trionfo di Neil è uno sconvolgente cambiamento a cui nessuno dei due era preparato. Da un giorno all’alt ro, Sophie si rit rova catapultata in una realtà completamente diversa dalla vita che aveva immaginato. Travolta da mille emozioni, Sophie lotta per conciliare l’immagine del marito che adora con un uomo che non riconosce più. Un uomo che ama troppo per lasciarlo andare senza lottare…

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -


La storia d' amore più bella del mondo
Massimo Incerpi

Pagine: 224
€ 9, 90

Azzurra ha diciannove anni, ha appena cominciato l’università e vive con la madre. Ragazza modello, ha sempre rigato dritto, seguendo i consigli degli adulti. Almeno finora. Ignorando tutti i pareri contrari, questa volta ha deciso di partecipare a un programma televisivo: La storia d’amore più bella del mondo. Il format prevede che un ragazzo sia corteggiato da più pretendenti e che alla fine ne scelga una da frequentare al di fuori degli studi. La prima serata in TV c’è Omar, un venticinquenne di Milano, bello e carismatico: Azzurra ne è rimasta affascinata la prima volta in cui lo ha visto. Ma le cose non vanno come si aspettava, infatti il ragazzo sembra non provare interesse per lei e apprezzare invece le altre corteggiatrici. Dopo la registrazione della puntata, però, Omar la sorprende, proponendole di trascorrere una giornata a Parigi insieme a lui. Azzurra accetta, ma proprio quando sta per lasciarsi andare, dal suo passato ricompare Tommy, il suo ex, e con lui i tradimenti e la sofferenza che ha subìto e non ancora dimenticato…

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

La sconosciuta della porta accanto
Beth Miller

Pagine: 336
€ 9, 90

Da mesi Minette ha a che fare con dei vicini da incubo, che le hanno reso la vita un inferno lamentandosi in continuazione per il rumore provocato da  Tilly , la sua bambina.
Ora finalmente i Milton hanno traslocato e Minette è felicissima quando scopre che nella casa accanto alla sua sta per trasferirsi Cath, madre di due bambini. Ben presto la nuova vicina diventa una persona speciale per lei, una confidente, un’amica e… la babysitter di sua figlia. Ma Cath, a differenza di Minette, si dimostra molto più riservata ed è riluttante a parlare del suo passato. E quando Minette assiste a qualcosa di irripetibile, inizia a chiedersi se conosce davvero la sua nuova vicina di casa…


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

La città del terrore
Alafair Burke

Pagine: 336
€ 2, 99

Nella notte newyorkese niente è come sembra. Due occhi si confondono tra la folla. Gli occhi di un assassino East River Park, New York. È mattina presto e la gente fa jogging ignara di un corpo che giace dietro la rete metallica di un capannone in disuso. È il cadavere di Chelsea Hart, una bellissima studentessa dell'Indiana in vacanza a New York: strangolata, il volto sfregiato, i lunghi capelli biondi tagliati. L'ultima volta è stata vista nel privé di un club esclusivo di Manhattan. Ed è qui che si concentrano le indagini, fino a restringersi intorno all'ambigua figura di un broker della City che era in compagnia della vittima la sera prima. Ma Ellie Hatcher, giovane e affascinante detective della Omicidi, sa che il caso è più complicato di quello che sembra. Mentre indaga nei locali patinati della notte newyorkese, tra luci psichedeliche e ombre inquietanti, Ellie trova nuovi elementi e coincidenze sempre più strane. Fino a una scioccante scoperta: anni prima a New York sono stati rinvenuti altri tre cadaveri di giovani donne con alcune ciocche di capelli tagliate. I colleghi della squadra investigativa non vogliono saperne delle stravaganti ipotesi di Ellie, e lei si rit rova da sola a fronteggiare un serial killer astuto e spietato. Che le ha già recapitato un messaggio inequivocabile: la prossima vittima sarà lei.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Cosa ne pensate lettori di queste uscite? Siete incuriositi?
Io sono stata attirata come una calamita da Il piccolo negozio di fiori in riva al mare, trovo la cover di questo libro meravigliosa e la sinossi mi sembra perfetta per questo periodo, infatti l'ho richiesto alla casa editrice, che disponibile come sempre, me ne ha inviato una copia in formato ebook, che credo proprio sarà la mia prossima lettura :) 
Ringrazio la Newton Compton e vi auguro uno splendido weekend :)


 - Chocolateandbooks -

Recensione | "Pomodori verdi fritti al Caffè di Whistle Stop" di Fannie Flagg

Buona sera cari lettori.. Ultimamente mi sta capitando sempre più spesso di scrivere e pubblicare le mie recensioni nel tardo pomeriggio.. non è una cosa che amo particolarmente, ma gli impegni giornalieri mi permettono solo certi orari e quindi, pazienza.. Sono qui adesso :)
Oggi vi parlo di un libro molto divertente, simpatico, ma anche estremamente nostalgico Pomodori verdi fritti al Caffè di Whistle Stop.


Titolo: Pomodori verdi fritti al Caffè di Whistle Stop
Autore: Fannie Flagg
Editore: Sonzogno
Prima pubblicazione 1987
Numero Pagine: 361
Prezzo: € 8,50












Sinossi.
Evelyn, una donna infelice e molto complessata, incontra in un ospizio Virginia, una vecchietta originale che le racconta una storia di tanti anni prima. Quella del Caffè di Whistle Stop, aperto in Alabama da una singolare coppia al femminile, la dolce Ruth e la temeraria Idgie, e frequentato da stravaganti sognatori, uomini di colore, poetici banditi e vittime della Grande Depressione. La movimentata vicenda di due donne, coinvolte loro malgrado in un omicidio, e la loro tenacia nello sconfiggere le avversità,ridanno a Evelyn la fiducia e la forza necessarie per affrontare le difficoltà dell'esistenza.


Ancora una volta, comincio una recensione ringraziando voi blogger, che con i vostri pareri e le vostre parole stupende, mi avete fatto conoscere un'autrice e un libro che altrimenti non avrei mai conosciuto. Nei mesi scorsi, infatti, mi è capitato di leggere più di una recensione super positiva su questo libro e così appena l'ho incrociato in biblioteca l'ho subito preso per conoscere più da vicino questa autrice dalla penna esilarante e dai racconti entusiasmanti di un'epoca ormai passata.

Il libro inizia con l'incontro tra due personaggi totalmente diversi fra loro. Da un lato abbiamo Evelyn, una donna di mezza età, triste, sola, insicura e incredibilmente ipocondriaca. Dall'altro, troviamo Ninny, una simpatica vecchietta, felice, amante della vita, chiacchierona e dolcissima, che senza saperlo capovolgerà la vita di Evelyn, infondendogli la giusta dose di fiducia in se stessa e un pizzico di amor proprio che la spingeranno verso una nuova vita, in cui non temerà più gli altri e soprattutto non avrà più paura di invecchiare e di morire, ma affronterà la vita, come se fosse appena nata, una sorta di seconda possibilità che si concederà perchè avrà modo di capire quanto importante è il dono di vivere e sprecarlo dietro ai timori, le paure, i rancori, è solo tempo perso.

Sì, sono seduta qui nella casa di riposo Rose Terrace,
 ma nella mia mente sono al Caffè di Whistle Stop 
davanti a un piatto di pomodori verdi fritti.

Tutto questo Evelyn lo capirà grazie ai racconti di Ninny, riguardo al suo passato e alle persone che hanno popolato la sua vita quando era una giovane donna e viveva a Whistle Stop, una piccola cittadina, abitata da personaggi particolari, direi caratteristici, ma molto legati fra loro. In particolare, Ninny ha avuto il piacere di entrare a far parte della più amata famiglia del luogo i Threadgoode, una famiglia numerosissima che si allargava sempre di più, perchè era solita accogliere orfani, cittadini di passaggio, nipoti, e chiunque avesse bisogno di un luogo dove stare. Una famiglia in cui vigeva l'amore fra i propri membri, la comprensione, il rispetto, la generosità e così che cresceranno i figli nati in questa famiglia, con questi valori che si colgono in tutta la lettura del libro e che caratterizzeranno la personalità dei protagonisti, in particolare Idgie, personaggio che ho amato moltissimo per i suoi modi di fare, per la forza, la caparbietà, l'onore e la dignità con cui ha affrontato qualsiasi situazione. Mi sono affezionata a tutti i protagonisti di questa storia che viene narrata con tanto divertimento e un pizzico di nostalgia. Nostalgia per un epoca lontana, passata, conclusa. Un'epoca in cui bastava poco per essere felici. La Grande Depressione, portava via tutti i beni materiali, a stento si riusciva a mangiare, ma si era felici. Cosa che non accade oggi.

E' strano, il mondo pativa la fame,
 ma al Caffè gli anni della Depressione furono forse i più felici, 
anche se eravamo tutti provati. Sì, eravamo felici e non lo sapevamo.

Ma la storia narrata è anche molto altro. E' una storia di amore fra due donne, argomento tabù, forse, ancora oggi. E' la storia dei diritti dei "negri", diritti che all'epoca non possedevano, perchè i "negri" dovevano vivere in quartieri separati dai bianchi, non potevano frequentare gli stessi luoghi, non potevano avvicinare un bianco, potevano solo essere schiavizzati e portare rispetto, senza riceverne in cambio. Ma i nostri amati protagonisti, non erano come tutti i bianchi del mondo. le loro porte erano aperte a tutti, bianchi e soprattutto neri. La famiglia Threadgoode, si è sempre circondata di persone di colore senza fare distinzione e Idgie in particolare li accoglieva con tutto l'affetto e l'amore, di cui una donna dura come lei era dotata. Insomma una storia dai toni dolci, melanconici, a tratti tristi e a tratti duri, ma narrata sempre con tanto umorismo e gioia. Proprio le virtù che traspaiono leggendo questo romanzo e che continuano ad aleggiare nella mia mente e nel mio cuore anche dopo aver chiuso l'ultima pagina.

Unico neo, per me, l'iniziale confusione che ho provato per le molte informazioni che l'autrice, subito inserisce nella vicenda, tanti nomi che ho fatto fatica ad associare ai personaggi e i salti temporali un pò confusionari. Almeno, inizialmente, il tempo di abituarmi e capire la struttura del libro. 
Per il resto ho apprezzato tantissimo la storia di fondo e soprattutto i messaggi e i valori trasmessi, come il cambiamento deve partire direttamente da noi, anche se a volte si ha bisogno di una spinta esterna che si può trovare nelle persone più impensabili.

Ci sono persone magnifiche su questa terra, che se ne vanno in giro travestite da normali esseri umani...

Che ne dite di questa lettura, lettori? Non è sembrata speciale anche a voi? e chi non è ancora stato al Caffè di Whistle Stop, consiglio vivamente di farci un salto. Non ve ne pentirete.

Ah, ho scoperto (sono sicura che lo sapranno già tutti) che esiste la trasposizione cinematografica intitolata Pomodori verdi fritti alla fermata del treno. Ho trovato il film completo su youtube e se stasera il mio fidanzato non mi verrà a trovare, credo proprio che passerò ancora qualche ora in compagnia degli abitanti di Whistle Stop :)
Buona serata a tutti voi ;)

- Chocolateandbooks -



Segnalazioni Autori Emergenti

Buon pomeriggio lettori..
Il weekend è ormai alle porte e io vi saluto con un post ricco di segnalazioni :)
Buona lettura!

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -


Titolo: Opale di Fuoco
Autrice: Milena Porta
Editore: selfpublish (streetlib)
Genere: fantasy romance/ paranormal autoconclusivo
Formato: ebook
Prezzo: 0,99
Pagine : 407
Data uscita: 17 maggio 2016

In vendita su: Amazon, Itunes, Gplay e presto in tutti gli store online.





Sinossi.
Un destino crudele. Un amore potente.
In seguito alla morte dei genitori in un tragico incidente, Pandora si trasferisce dal nonno nello sperduto villaggio di Roccaforte. Ben presto, si accorge che gli abitanti della valle nascondono qualcosa. L’inquietudine di Pandora cresce quando sorprende i paesani a compiere in piena notte strane danze con la cenere nei campi di grano. In realtà, il suo stesso corpo sembra celare una verità che forse non è ancora pronta ad accettare.  Una sera durante una festa  si smarrisce nella foresta e un ragazzo bellissimo, armato di un’ascia, le offre riparo nella propria casa. Ma quel tenebroso ragazzo dagli occhi grigi, che le rapisce subito il cuore, custodisce più di un segreto. Sembra voler evitare a tutti i costi gli abitanti del villaggio e quando Pandora inizia a frequentarlo, un dubbio si affaccia nella sua mente. Tutti gli indizi portano a credere che il giovane uomo sia molto pericoloso …
Ma è davvero da lui che deve tenersi alla larga, o dagli abitanti di Roccaforte?

Estratto

Su quella striscia di terra che si estende fino alle viscere del mondo e che si eleva alta come una montagna a sfidare il cielo con la sua lingua di fuoco, soffiò più volte il vento dell’amore.
Un solo amore fu così potente da evitare una caduta mortale.
In molti vi diranno che lassù, sulla montagna che brucia, dimora l’anima del male.
I libri vi narreranno di come la luce vinse il buio.
I libri vi racconteranno di come i giusti salvarono la progenie umana dall’abisso del peccato.
Ma c’è un libro che non è stato ancora scritto.
Un libro dove innocenti fanciulle pagarono col loro sangue il prezzo della sete di potere dei giusti.
Un libro in cui un giovane soffrì inauditi tormenti costretto a marcire nel ventre rovente della montagna.
Uscite dunque dal lungo sonno delle menzogne e guardate il volto della verità.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -


TITOLO:    Il patto del marchese
AUTRICE: Giovanna Roma
Self-publishing
GENERE:  Regency
DATA PUBBLICAZIONE: 18 maggio 2016
PREZZO: € 2,99
PAGINE:   500

LINK DI ACQUISTO: 








Sinossi.
Come reagireste se l'uomo più in vista del Regno vi porgesse il suo aiuto?
Accettereste la sua buona offerta, certo. Non consideratemi un'ingrata per averla rifiutata. Ho le mie ragioni. Dietro la facciata di un lord magnanimo e misericordioso, si cela il più infido dei serpenti, pronto ad approfittarsi delle difficoltà di una donna per il suo diletto. La vita di corte dev'essere molto noiosa se è giunto fino a qui. Bramate la bontà nel vostro soccorritore, non le fattezze della veste o del viso e siate sempre prudenti al cospetto di un marchese.  

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -


Titolo: Le cesoie di Busan
Serie: La studentessa e il potatore. Vol 1
Autore: Karen Waves 
Pagine: 192
Prezzo: 0,99 € per l’eBook; 9,90 € per il cartaceo
Genere: romance, comico, new adult
Auto-pubblicazione

Link d'acquisto:








Sinossi.
Quando Valentina conosce Won-ho capisce subito tre cose: la prima, che è la persona più antipatica che abbia incontrato in Corea; la seconda, che le sue labbra bellissime non possono cambiare questo fatto; e la terza, che se le chiederà di uscire gli dirà sicuramente di no. Dopotutto, non hanno niente in comune: solo un pessimo carattere, un umorismo tagliente, la profonda insofferenza per tutto ciò che non si possa fare in tuta e la passione che li consuma ogni volta che si incontrano. Ma Won-ho è tanto abile nel convincere Valentina quanto lo è a potare gli alberi di Busan e così, tra picnic al chiaro di lampione e caldi pomeriggi nei frutteti, la loro relazione cresce e l’attrazione si fa sempre più intensa. Anche se la coinquilina di Valentina insiste che si stanno innamorando e che sono fatti l’uno per l’altra, la famiglia di Won-ho si oppone e Valentina si trova di fronte a una scelta difficile. 
La storia d’amore con Won-ho sopravviverà, o lei e il suo appassionato potatore hanno i baci contati?

Estratto
«American girl.» 
Gli occhi di Valentina si aprirono veloci, mentre la sua mente passava dal piacevole torpore del quasi sonnellino alla lucida ma dolorosa chiarezza del doposbornia. 
«Non tu» disse, guardando in su. 
Il potatore, bloccandole il sole, le sorrise. «Vedo che non hai ancora finito il tuo libro.» 
Valentina si tirò a sedere, punta sul vivo. Su una cosa veneti e coreani si sarebbero trovati sempre d’accordo: la pigrizia come peccato mortale e vergognosissimo. 
«Dovevo finire un saggio.» 
«Non ti devi giustificare con me.» 
«Allora non chiedere.» 
«Sei sempre così gentile.» 
«Mi stai gocciolando addosso.» 
Il potatore fece un passo indietro e piantò nella sabbia la tavola da surf che portava sotto il braccio. «Adesso no.» 
«Mi fa male il collo a guardare in alto.» 
Senza battere ciglio, il potatore si lasciò cadere accanto a lei. 
Valentina incrociò le gambe, tirandosi indietro. «Sei bagnato» disse, avendo esaurito ogni altra obiezione. 
«Ero in acqua. Dovresti saperlo, ci stavi guardando.» 
«Non penso che ti avrei riconosciuto se non fossi stato irritante come l’ultima volta.» 
«Sono sicuro che dopo oggi ti ricorderai.» 
«Sei molto sicuro di te.» 
Il potatore sorrise. «Spostati, American girl.» 
«Mi dici sempre di spostarmi.» 
«Devo sfilarmi la muta.» 
«O prenderai freddo? Pensavo fossi un forte uomo di Busan.»
«Pensavo non volessi bagnarti.» 
«Non ti ho chiesto io di sederti qui.» 
«Troppo tardi» disse lui, e allungando la mano dietro il collo abbassò la zip, allentando la muta sulle spalle. Gocce d’acqua spruzzarono Valentina, che stava per ribattere, quando il ragazzo si sfilò le maniche. Nei raggi obliqui dell’ultimo sole la sua pelle era lo stesso, perfetto colore del caramello appena tolto dal fuoco e lo stomaco di Valentina si strinse.
«American girl», disse il ragazzo, «ormai sono qui, parlami.»

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -


Titolo: Se solo ti accorgessi di me
Autore: Jessica Black
Data di Pubblicazione: 2 Maggio 2016
Editore: Triskell Edizioni
Collana: Young Adult, Pink
Pagine: 98
Disponibile in ebook (epub, mobi, pdf)
Prezzo: € 2.99

Acquistabile sul sito della casa editrice e su tutti gli store online (Amazon, Kobo Store, IBS etc.)







Sinossi.
Questa è la storia di tre adolescenti – Alessia, Francesco e Vanessa ‒ alle prese con le loro prime esperienze d’amore, tra interrogazioni scolastiche, dichiarazioni e litigi. 
Ogni capitolo segue il punto di vista di ciascuno di loro, creando un gioco di sguardi spesso divertente, una sorta di “acchiapparella”, una gara di cuori che si rincorrono a vicenda…o quasi! 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -


Titolo: 60 giorni per dire si
Autore: Francesca Santangelo
Editore: Self-publishing
Formato: Kindle
Data di pubblicazione: Maggio 2016
Numero Pagine: 474
Prezzo: € 1,88

Link d'acquisto: 








Sinossi.
Poche cose accomunano Faye e Liam, ma gli interessi dei reciproci padri li porteranno ad un unione che non avrebbero mai pensato possibile l'uno per l'altra. 
Ma laddove i problemi di Faye hanno a che fare più con il padre che con lei, il passato di Liam preannuncia tempesta all'orizzonte. Qualcosa nel suo passato lo ha sconvolto così tanto da evitare in qualsiasi modo la ragazza che è diventata la sua coinquilina. 
Eppure, qualcosa di lei lo attrae irrimediabilmente, sentendosi diviso fra il suo passato e quello che potrebbe diventare il suo futuro. 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Bene lettori, siamo giunti al termine di questa lunga carrellata di segnalazioni. 
Spero di avervi suggerito qualche uscita interessante e consigliato qualche lettura di vostro gradimento. Vi auguro uno splendido weekend.

A presto ;)

- Chocolateandbooks -

Recensione | "Acquanera" di Valentina D'Urbano

Buon pomeriggio lettori.. Come state? Io bene.. 
Sono molto felice perchè oggi vi parlo di un libro che mi ha spiazzata. Un libro di cui sapevo ben poco e mi accorgo che meno so di un libro, più mi colpisce. 
Un libro che ho letto grazie alla Lega dei Lettori, in quanto è stato scelto come lettura in comune per il mese di Giugno. Ma adesso bando alle ciance, passiamo subito alla recensione del libro di Valentina D'Urbano, Acquanera.


Titolo: Acquanera
Autore: Valentina D'Urbano
Casa Editrice: Longanesi
Data di Pubblicazione: 2013
Numero Pagine: 357
Prezzo: € 12,00












Sinossi.
È un mattino di pioggia gelida, che cade di traverso e taglia la faccia, quello in cui Fortuna torna a casa. Sono passati dieci anni dall'ultima volta, ma Roccachiara è rimasto uguale a un tempo: un paesino abbarbicato alle montagne e a precipizio su un lago, le cui acque sembrano inghiottire la luce del sole. Fortuna pensava di essere riuscita a scappare, di aver finalmente lasciato il passato alle spalle, spezzato i legami con ciò che resta della sua famiglia per rinascere a nuova vita, lontano. Ma nessun segreto può resistere all'erosione dell'acqua nera del lago. A richiamarla a Roccachiara è un ritrovamento, nel profondo del bosco, che potrebbe spiegare l'improvvisa scomparsa della sua migliore amica, Luce. O forse, a costringerla a quel ritorno è la forza invisibile che ha sempre unito la sua famiglia: tre generazioni di donne tenaci e coraggiose, ognuna a suo modo. E forse, questa volta, è giunta l'ora che Fortuna dipani i segreti nascosti nella storia della sua famiglia. Forse è ora che capisca qual è la natura di quella forza invisibile, per riuscire a darle un nome. Sperando che si chiami amore.


Non conoscevo davvero molto di questo libro e devo ammettere che anche dalla sinossi non si evince granchè. Quantomeno, io mi aspettavo una storia del tutto diversa da quella che mi sono ritrovata a leggere, ma che mi ha piacevolmente sorpresa, anzi ammaliata e conquistata.
Lo stile dell'autrice è affascinante, ha saputo creare dei personaggi che riescono a insinuarsi dentro, con cui facilmente si entra in empatia, anche con i più crudeli, i più freddi, perchè la loro personalità, la loro umanità è descritta in maniera impeccabile. La D'Urbano, è riuscita a farmi penetrare fin dentro i meandri più oscuri della psiche dei protagonisti, cogliendo le sfumature delle loro azioni e delle loro decisioni, altrimenti impossibili da accettare. 
Non sono stati solo i personaggi ad entrarmi dentro, ma sono stata io stessa, ad entrare dentro la storia, a sentirla nel vivo, ad avvertire dentro di me il gelo del lago che circonda Roccachiara. Questo lago ingombrante, che miete vittime senza scrupoli e che, per le nostre protagoniste, rappresenta la vita e la morte, propria e degli altri.

Una storia che parla di superstizione, di spiriti che non intendono abbandonare questa terra e delle persone capaci di avvertirli, di parlare con loro, di fiutare la loro presenza. Ho provato su di me, brividi di freddo, mentre scorrevo tra le righe di questa storia e accompagnavo le protagoniste nei loro incontri con le presenze oscure che aleggiano intorno a loro. Ma quella che mi sono trovata a leggere, è anche una storia di abbandoni, di amori non corrisposti, dell'incapacità di una madre di amare la propria figlia, perchè diversa da sè. Una storia di emarginazione, di povertà, ma anche di amicizia e profondo amore che può unire due reietti, due soggetti volutamente esclusi dalla società, due personaggi totalmente opposti, ma con un unico sentimento che li unisce: il bisogno di essere amati e accettati. 

Una storia dalle mille sfumature, con una trama coinvolgente e a tratti cruda, tagliente, ma capace di farvi sperare anche quando la speranza muore. Anche quando tutto appare perduto. Un libro appassionante, con un finale che mi ha totalmente spiazzata, donando alla storia quel colpo di scena che svela il mistero intorno cui ruota l'intera vicenda.
Assolutamente consigliato!

"Onda e io ci guardammo a lungo. 
Nei suoi occhi neri si agitava qualcosa,
 un dolore appena accennato, una specie di rimorso.
 Forse davvero avrebbe voluto amarmi. 
Avrebbe voluto essere una madre normale, ma non ci riusciva."


- Chocolateandbooks -

Novità in Libreria di Giugno | Casa Editrice Nord - Longanesi - Piemme - Newton Compton Editori

Buon pomeriggio cari lettori..
Oggi vi propongo alcune delle uscite più interessanti del mese di Giugno :)

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

CASA EDITRICE NORD


Claire Douglas

LE SORELLE

In libreria dal 9 giugno 2016

Abi ha tagliato i ponti con amici e famiglia, si è trasferita in un’altra città nella speranza di cominciare una nuova vita, ma è stato inutile: nessuno dovrebbe mai sopravvivere alla propria gemella. Una nuova amica e un nuovo amore sembrano colmare quel vuoto, ma più tempo passa con loro, più Abi si convince che ci sia qualcosa che non vada. 




Mikel Santiago

LA STRADA DELLE OMBRE

In libreria dal 16 giugno 2016

Un incidente mortale, un suicidio inspiegabile, uno scrittore alla ricerca della verità.
Accolto con entusiasmo sia dal pubblico sia dalla critica, La strada delle ombre ha scalato in brevissimo tempo i vertici delle classifiche spagnole, consacrando Mikel Santiago come un maestro del thriller e della suspense, capace di tenere il lettore col fiato sospeso fino all'ultima pagina.
In corso di traduzione in 20 Paesi. 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

LONGANESI


IL BATTITO DEL SANGUE

di Tess Gerritsen

In libreria dal 24 giugno

Durante un viaggio a Roma, la violinista americana Julia Ansdell incappa in uno strano manoscritto che contiene uno spartito. Si tratta di una musica inedita, un valzer dal titolo Incendio, composto da un autore misterioso. Una melodia che ha un ritmo unico e inconfondibile, come il battito del cuore. Quando Julia, tornata a casa, suona il valzer, iniziano a susseguirsi episodi sempre più inquietanti: Lily, la sua bambina di tre anni, uccide il gatto, aggredisce la madre con un pezzo di vetro facendola cadere dalle scale.  Quella musica ha un potere demoniaco? Quando comprende che a rischio non c’è solo la sua sanità mentale, ma anche la sua stessa vita, Julia capisce che esiste un solo modo per salvarsi: andare alla radice del mistero. Torna in Italia e, viaggiando tra Venezia e Roma per le sue ricerche, scopre che l’autore è Lorenzo Todesco, un ebreo che ha vissuto un amore tanto potente quanto tormentato negli anni fra il 1938 e il 1944, in una Roma straziata dalla guerra e dalle leggi razziali del fascismo. Le due storie, quella di Julia e quella di Lorenzo, si intrecciano via via, trascinando con sé il lettore fino a una sconvolgente conclusione, da autentica maestra del thriller.



DANZERÒ CON TE

di Anne-Laure Bondoux e Jean-Claude Mourlevat

In libreria dal 30 giugno

Danzerò con te è la storia dell’incontro tra uno scrittore e una sua appassionata lettrice. Pierre-Marie, autore di successo piombato in una desolante crisi creativa dopo l’abbandono da parte della moglie, non risponde mai alle lettere dei suoi ammiratori. Ma di fronte all'e-mail della misteriosa Adeline, Pierre-Marie ha fin da subito la sensazione di non avere a che fare con un’ammiratrice qualunque. C’è qualcosa nella sua vena inesauribile di storie che lo attrae, c'è qualcosa che lo avvince nel pacco che gli ha mandato e che gli ha raccomandato di non aprire. Pierre-Marie decide di risponderle. È cosi che, poco a poco, i due cominciano a rivelarsi l’uno all’altra: le ferite dell’infanzia, quelle dell’amore, la passione per la scrittura, il canto e la danza. Ben presto Pierre-Marie si accorge di non poter più fare a meno di questa nuova amica per rimettere a posto un tassello del suo passato che ancora non trova la giusta collocazione. Che ne è stato di sua moglie Vera? Perché ha come l’impressione che nel pacco di Adeline ci sia la risposta ad anni di domande? Due solitudini, una stessa cicatrice e la piena consapevolezza che la vita torna a sorprenderci proprio quando non ci aspettiamo più niente da lei.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

TRE60


Sagar Prakash Khatnani

AMAGI

In libreria dal 23 giugno 2016

Un libro che ha il potere di cambiare la vita di chi lo legge e che si candida a diventare un punto di riferimento per le nuove generazioni, come è accaduto in passato con La Profezia di Celestino, Il Profeta e Il Piccolo Principe.
L'onda del successo è partita dalla Spagna, è dilagata in America Latina e sta arrivando in Europa.Magico e trascinante, Amagi è un romanzo di grandi avventure reali e spirituali, che mescola leggende, racconti e miti delle grandi tradizioni religiose occidentali e orientali. 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

PIEMME


Alafair Burke

LA RAGAZZA NEL PARCO

Quando Olivia Randall, avvocato newyorchese, viene svegliata da una telefonata, non ha idea di chi sia la ragazzina che, dall’altro lato della cornetta, la implora di aiutarla. Ma basta un nome a farle capire. Jack Harris. Il famoso scrittore, padre della ragazzina, accusato di omicidio e ora in cella, in attesa di processo. Jack Harris è un nome che dice troppe cose a Olivia: perché Jack e Olivia hanno un passato.  Un vecchio amore finito male vent’anni prima. Un amore di cui lei porta ancora dentro i segni e forse la colpa di aver lasciato che le cose andassero come sono andate. Di fronte alla richiesta della figlia di Jack, Olivia sa che non ha altra scelta. Aiuterà Jack. A costo di lasciare che lui dia sfogo a una vendetta tenuta a bada per tutti questi anni. Jack non ha un alibi, non ha testimoni, e non ha un motivo plausibile per essere dov’era quando qualcuno ha fatto fuoco nel parco, ammazzando tre persone. E ben presto Olivia sarà costretta a chiedersi se Jack sia davvero innocente, e non la stia manipolando… Bestseller in America, La ragazza nel parco è un thriller psicologico che entra silenziosamente nella mente del lettore; un romanzo dal ritmo serrato e dalla suspense irresistibile che vi lascerà col fiato sospeso.



Bruce Goldstein

UN CANE È MEGLIO DEL PROZAC

Bruce vive sul tetto del mondo, a New York, guadagna ottocento dollari al giorno con il suo lavoro da pubblicitario, ha tanti amici e una donna che ama. Non gli manca niente per essere felice. Però, all’improvviso, tutto si spegne e il buio si impadronisce di lui. Sbalzi di umore, attacchi di panico seguiti da euforia, difficoltà a trovare un senso. Poco alla volta perde tutto quello che aveva, lavoro, fidanzata, e solo le lunghe telefonate di sua madre lo aiutano a trascinarsi fuori dal letto la mattina. Nemmeno i farmaci lo aiutano. Finché un giorno, dopo l’ennesima grave crisi, per salvarsi, decide di adottare una palla di pelo nero sprizzante vitalità, amore e saggezza. Un cucciolo di labrador che chiamerà Ozzy. Sarà lui, con il suo amore incondizionato e la sua bellezza, che cattura tutte le attenzioni a Central Park, a tirare fuori Bruce dall’isolamento e dalla solitudine e a salvarlo dai suoi demoni, meglio di qualunque antidepressivo.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

NEWTON COMPTON EDITORI


La casa dei profumi dimenticati

Jan Moran

In Libreria dal 16 Giugno

Nella California degli anni Cinquanta, Caterina e Santo, un giovane italiano cresciuto con lei nella tenuta vinicola di Milles Étoiles, consumano una notte di passione dopo la quale lei si scopre incinta. Respinta dalla famiglia e dalla società per aver scelto di tenere la figlia illegittima, Caterina decide di partire per l’Italia, dove si trova il casale ricevuto in eredità da una vecchia zia. Una volta giunta a Montalcino, Caterina scopre un mondo nuovo e allo stesso tempo antico, fitto di misteri e intrighi che coinvolgono tutta la famiglia, e in particolare suo padre Luca e lo stesso Santo. Tra l’armonia delle colline toscane, i lussureggianti vigneti della California e la magia della Ville Lumière, prende vita una vicenda familiare intricata, ricca di passioni, segreti e verità nascoste che coinvolge e seduce fino all’ultima pagina. 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Cari lettori, come avete potuto notare, le uscite queste mese sono davvero tante e davvero interessanti. Io non so nemmeno quale scegliere.. Voi avete già in mente quale acquistare?!


- Chocolateandbooks -

Recensione | "La ragazza nella nebbia" di Donato Carrisi

Buon pomeriggio carissimi lettori..
Oggi vi parlo di un libro che mi ha tenuta letteralmente incollata alle pagine da quando l'ho iniziato, cioè sabato pomeriggio, a quando l'ho terminato, ieri pomeriggio. Divorato in due giorni perchè davvero non riuscivo a metterlo giù. Parlo dell'ultimo lavoro di Donato Carrisi, ovvero La ragazza nella nebbia.



Titolo: La ragazza nella nebbia
Autore: Donato Carrisi
Editore: Longanesi
Pubblicazione: Novembre 2015
Numero Pagine: 373
Prezzo: € 15,00











Sinossi.
 La notte in cui tutto cambia per sempre è una notte di ghiaccio e nebbia ad Avechot, un paese rintanato in una valle profonda fra le ombre delle Alpi. Forse è stata proprio colpa della nebbia se l’auto dell’agente speciale Vogel è finita in un fosso. Un banale incidente. Vogel è illeso, ma sotto shock. Non ricorda perché è lì e come ci è arrivato. Eppure una cosa è certa: l’agente speciale Vogel dovrebbe trovarsi da tutt’altra parte, lontano da Avechot. Infatti, sono ormai passati due mesi da quando una ragazzina del paese è scomparsa nella nebbia. Due mesi da quando Vogel si è occupato di quello che, da semplice caso di allontanamento volontario, si è trasformato prima in un caso di rapimento e, da lì, in un colossale caso mediatico. Perché è questa la specialità di Vogel. Non gli interessa nulla del dna, non sa che farsene dei rilevamenti della scientifica, però in una cosa è insuperabile: manovrare i media. Attirare le telecamere, conquistare le prime pagine. Ottenere sempre più fondi per l’indagine grazie all’attenzione e alle pressioni del «pubblico a casa». Santificare la vittima e, alla fine, scovare il mostro e sbatterlo in galera. Questo è il suo gioco, e questa è la sua «firma». Perché ci vuole uno come lui, privo di scrupoli, sicuro dei propri metodi, per far sì che un crimine riceva ciò che realmente gli spetta: non tanto una soluzione, quanto un’audience. Sono passati due mesi da tutto questo, e l’agente speciale Vogel dovrebbe essere lontano, ormai, da quelle montagne inospitali. Ma allora, cosa ci fa ancora lì? Perché quell’incidente? Ma soprattutto, visto che è illeso, a chi appartiene il sangue che ha sui vestiti? Donato Carrisi ci ammalia con una storia scritta di getto, senza più il giorno e la notte: un romanzo che si imprime con forza nei nostri cuori e sfida le nostre paure.


"La giustizia non fa ascolti.
 La giustizia non interessa a nessuno. 
La gente vuole un mostro… 
E io le do quello che vuole."

Ammetto di non aver mai letto nulla di Carrisi, non so perchè, ma nonostante sentissi parlare molto bene dei suoi libri, non mi attiravano. Questa lettura è arrivata un pò per caso, l'ho scelta per prendere parte ad una challenge e così tra scetticismo e un pizzico di curiosità mi sono avventurata fra le pagine di questo thriller e non sono riuscita ad uscirne finchè non mi sono trovata a leggere l'ultima riga, provando un senso di smarrimento dalla realtà circostante e vagando ancora tra le vie di Avechot, questo piccolo paese di montagna, in cui la pace e l'armonia dei suoi abitanti, è solo una facciata, una finta tranquillità che nasconde mostri e sentimenti rabbiosi, come l'odio, l'invidia e l'avidità, proprio in quei personaggi puri e innocenti che sembrano non avere nessun segreto, che sembrano svolgere una vita semplice e monotona, che sembrano non destare alcun sospetto. Sono sempre le persone più comuni a celare i misteri più tremendi, che a volte non trovano nemmeno una logica spiegazione, talvolta è solo la mente umana, nella sua parte più irrazionale, ad agire per loro. A far compiere azioni che non trovano perdono, che, purtroppo, molto spesso, non trovano nemmeno giustizia.
Non posso dire molto, come capita ogni volta che mi ritrovo a parlare di un thriller, ho molta difficoltà, perchè anche la più piccola informazione può rivelare più di ciò che vorrei farvi sapere, per evitare di fare spoiler e rovinare a chi non ha ancora letto il libro, il gusto della sorpresa e della suspance. Per cui, non dirò molto sulla trama, che comunque potete leggere sopra, vi dirò, invece, le cose che mi hanno colpita maggiormente.

Innanzitutto, la struttura del libro, l'ho trovata davvero geniale. La storia inizia dalla fine, verrà narrata a ritroso, alternando il presente con il passato, ci sposeremo tra le giornate attraverso salti temporali che verranno ripresi a seconda del personaggio protagonista del capitolo. Infatti, l'aspetto che ho amato dello stile dell'autore è il narrare le vicende da punti di vista diversi, o meglio, da mentalità diverse. Carrisi, è molto bravo ad introdurre personaggi nuovi e a far prendere vita ad essi, stimolando nel lettore l'attenzione verso dettagli e particolari che si mescolano tra passato e presente. Ogni personaggio introdotto, sembra nascondere il segreto delle pagine lette, ma subito dopo, l'autore smonta qualsiasi congettura la nostra mente abbia attuato per rimescolare le carte e ripartire dall'inizio, per poi ritornare indietro. Un pò come una giostra che non smette mai di muoversi, ribaltando i nostri pensieri e le nostre supposizioni.

Ma l'aspetto che mi ha affascinata ancora di più è stata l'attenzione verso i media. I nuovi mezzi di comunicazione, la tv, internet, i network, possono essere geniali ma possono essere anche un'arma distruttiva. Chi è capace di maneggiarli può ottenere il miglior tornaconto possibile, ma se non si sta attenti o se si ha a che fare con una mente più furba della propria, questi si rivoltano contro distruggendo ogni cosa. E' ciò che accade a Vogel, l'agente speciale capace di montare letteralmente un caso mediatico e attraverso i media far apparire le cose come in realtà non sono, riuscendo a piegare gli eventi e il futuro secondo i propri piani. Ma appunto, nulla è come sembra, e il nostro agente lo sperimenterà sulla propria pelle. 

Un romanzo assolutamente consigliato a chi ama la suspance e a chi ama confrontarsi con la mente contorta dei protagonisti. Protagonisti capaci di tutto pur di ottenere ciò che più desiderano. Il lettore lo capirà solo alla fine, perchè Carrisi è davvero bravo a confondere le idee. La mia prima esperienza con questo autore è stata davvero positiva, ora che ho rotto il ghiaccio sono sicura che non mi farò più influenzare dai pregiudizi e leggerò con molto piacere gli altri lavori di questo talentuoso autore italiano.

"Il sospetto si propaga in una comunità seguendo
 le stesse dinamiche di un'epidemia, lo sapeva? 
Basta poco perchè il contagio diventi inarrestabile.
 La gente non cerca giustizia, vuole solo un colpevole. 
Per dare un nome alla paura, per sentirsi sicura. 
Per continuare a illudersi che tutto va bene, 
che c'è sempre una soluzione."


Chi di voi conosce già questo romanzo? 
E quali libri mi consigliate di leggere di Carrisi?

Aspetto i vostri consigli. A presto :)


- Chocolateandbooks -